criticare-lamentarsi

Abbiamo già parlato più volte, nelle puntate precedenti, di come il criticare continuamente, il lamentarsi continuamente di cose e persone provoca una fortissima dispersione di energia e di personale.

E ho anche accennato al fatto che chi critica qualcuno in realtà sta parlando di se stesso, perchè vede nell’altro uno specchio che gli mostra di riflesso cosa c’è che non va in lui.

Provate a fare questo esercizio: per un’intera giornata astenetevi dal criticare o dal lamentarvi, sforzatevi di vedere il bello delle cose, di trovare i lati positivi nelle persone che incontrate e, se proprio non riuscite a vedere lati positivi, cercate comunque di rimanere neutrali senza farvi prendere dal desiderio di esternare critiche o lamentele. Vedrete che a fine giornata vi sentirete molto meno stanchi e più rilassati.

Infine, questo rivolto in particolare ai colleghi, chi possiede doti di sensitivo dovrebbe più di ogni altro astenersi dal criticare e dal lasciarsi travolgere dall’invidia, sempre per il motivo che questo atteggiamento provoca dispersione di energia e conseguente perdita di potere medianico.

Tag:

Categoria: News